Banner CialdaMia 970x90

Il Livorno evoca bei ricordi. Foscarini un po' meno

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La sfida che si giocherà questa sera allo "Zini" (nebbia permettendo) non più che evocarci ricordi più o meno belli e freschi

Cremonese-Livorno non è una partita come tante altre, non per le due tifoserie. Correva l'anno 1997/1998, e le due squadre si contendono la promozione in Serie B ai play-off (quando questi non erano ancora il marasma che assisteremo da quest'anno) dopo essere arrivate rispettivamente seconde e terze in classifica. Sul neutro di Perugia, davanti a 20.000 tifosi toscani contro soli 500 lombardi, i grigiorossi riuscirono a trovare la promozione grazie ad una tanto magistrale quanto furba punizione di Simone Guarneri all'ultimo minuto dei supplementari dopo lo 0-0 dei tempi regolamentari.

Chi, invece, non rievoca ricordi belli è sicuramente il tecnico Claudio Foscarini, che torna allo "Zini" dopo 8 dalla finale play-off vinta con il suo Cittadella, dopo che l'andata al "Tombolato" era finita per 1-0 in favore della compagine allora allenati da Emiliano Mondonico.