Giammarioli: «Operazioni mirate e lineari»

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il Direttore grigiorosso commenta le operazioni di mercato, specificando che è stato ottenuto un abbassamento dell'età media della rosa con l'innesto di giovani di prospettiva

Questa mattina al Centro Sportivo 'Arvedi' è intervenuto in prima persona il Direttore della Cremonese Stefano Giammarioli in conferenza stampa per comunicare e commentare le scelte operate dalla società nel mercato di riparazione appena terminato. Dichiarazioni che sostanzialmente non si discostano troppo da quanto già riepilogato dalla nostra Redazione allo scoccare delle 23 di ieri sera: «Operazioni mirate e lineari condivise da proprietà, società, allenatore e staff. Abbiamo abbassato l'età media con gli ultimi due innesti di ieri, ora abbiamo in rosa 8-9 giocatori di prospettiva che potremo valutare da vicino in vista anche di quanto avverrà l'anno prossimo».

Gli obiettivi di classifica della Cremonese non cambiano«Sono gli stessi di inizio stagione: profilo basso e salvezza da raggiungere il prima possibile, poi vedremo cosa accadrà. Siamo in una posizione di classifica ottima e lo siamo nonostante elementi di grande esperienza come Paulinho, Croce o Juanito Gomez, chi per problemi fisici chi perché ha avuto bisogno di tempo per ritrovare la condizione, finora hanno potuto essere a disposizione solo parzialmente. Complessivamente è stato un mercato basato soprattutto su scambi e integrazioni della rosa, tolte le 2-3 squadre che hanno investito su nomi importanti. Noi abbiamo scelto di puntare su un elemento di qualità come Juanito e su giovani di valore senza spendere un euro per i loro cartellini».

Un commento finale sulla società grigiorossa: «Oggi la Cremonese è fra le società più serie d'Italia, dotata di infrastrutture all'avanguardia per gli allenamenti e uno stadio rimesso a nuovo dopo i recenti lavori. In poche parole si può definire una garanzia».